Prime della classe  un’autentica morìa
Simone Pianigiani, coach EA7

Prime della classe

un’autentica morìa

Oltre a Brescia - che ora non è più imbattuta - si sono arrese anche Milano, Venezia e Avellino.

Un turno anomalo, l’ultimo andato in scena in serie A. Delle prime cinque squadre in classifica, infatti, ha vinto una soltanto. E trattandosi di uno scontro diretto (Torino-Milano), peggio di così quelle che stanno davanti non potevano combinare.

Si è intanto arrestata la folle corsa di Brescia, capitolata per la prima volta - tra l’altro in casa - in questo campionato per mano di Sassari che rafforza il suo sesto posto, precedendo di due lunghezze la Red October, solitaria in settima piazza.

Riferito di Brescia, a lasciarci le penne tra sabato e domenica scorsa sono state pure le tre principali candidate al titolo. Innanzitutto Milano, finita gambe all’aria a Torino e raggiunta in graduatoria proprio dalla Fiat; poi Venezia che si fa mettere sorprendentemente i piedi in testa al Taliercio da Reggio Emilia; infine Avellino che, scontando anche qualche infortunio, accusa la sconfitta a Cremona.

CLASSIFICA

Brescia 18; Venezia, Avellino, Milano, Torino 14; Sassari 12; Cantù, Varese 10; Capo d’Orlando, Bologna, Pistoia, Cremona, Trento 8; Reggio Emilia 6; Pesaro, Brindisi 4

PROSSIMO TURNO - 11^ GIORNATA

17/12 Grissin Bon Reggio Emilia - Openjobmetis Varese (16/12) Betaland Capo d’Orlando - Happy Casa Brindisi (16/12) Banco di Sardegna Sassari - The Flexx Pistoia (16/12) Segafredo Virtus - Fiat Torino (h.12) EA7 Emporio Armani Milano - Red October Cantù Dolomiti Energia Trentino - Vanoli Cremona VL Pesaro - Sidigas Avellino Germani Basket Brescia - Umana Reyer Venezia (h.20.45)


© RIPRODUZIONE RISERVATA