«Questa sfida di Coppa Italia  rappresenta  già un bell’esame»
Mister Marco Banchini partecipa attivamente all’allenamento della sua squadra (Foto by foto Cusa)

«Questa sfida di Coppa Italia

rappresenta già un bell’esame»

Domani per il Como la prima partita “vera”. Banchini: «Cominciano a vedersi i primi passi importanti anche nell’integrazione dei nuovi col resto del gruppo».

Como-Gozzano, domani alle 18, sarà la prima verifica importante di questo lavoro, la prima partita ufficiale di una squadra inevitabilmente ancora in costruzione ma già ben allineata sul percorso giusto.

«Per arrivare a far funzionare i meccanismi come volevamo, l’anno scorso ci sono voluti tre-quattro mesi di lavoro», avvisa Banchini, parlando soprattutto del lavoro in fase di non possesso, quello che ha portato il Como da un certo punto in avanti a essere una squadra quasi imperforabile dal punto di vista difensivo. Ora, in questa categoria, i tempi vanno certamente accelerati, «e questa gara di Coppa Italia è già un bell’esame. Il fatto di giocare in casa poi stimola ancora di più, tutti vorrebbero giocare già da subito, tutti tengono a fare bene alla prima uscita. Sarà una prova interessante».

La squadra intanto si sta mettendo alle spalle un’altra settimana di lavoro, la prima dopo il ritiro. «E cominciano a vedersi i primi passi importanti, anche nell’integrazione dei nuovi con il resto del gruppo».

L’intervista completa e il servizio sulla Provincia di sabato 10 agosto


© RIPRODUZIONE RISERVATA