Recalcati: «Cantù è determinata»

Parla il coach della Reyer in vista di gara-2 ancora al Taliercio di Mestre

Recalcati: «Cantù è determinata»
Carlo Recalcati e Pietro Aradori
(Foto di foto Diemme)

«In gara-1 abbiamo avuto la conferma che Cantù è determinata a vendere cara la pelle ed è in salute. Non per niente abbiamo sofferto il primo tempo. Magari non avrà avuto un passo costante nella prima parte della stagione, ma ha recuperato terreno nella seconda parte e si è presentata in ottime condizioni ai playoff». Così Carlo Recalcati, coach della Reyer, in merito a questa sfida dei quarti di finale playoff.

In vista del secondo round supponiamo che abbia chiesto alla sua squadra una maggior attenzione e determinazione sin dal primo secondo: «Questa è la cosa più importante alla luce di come abbiamo sofferto nel primo tempo. Dobbiamo poi scombussolare le carte ai nostri avversari sparigliando i confronti diretti, soprattutto con i lunghi. Di sicuro sarà un’altra partita rispetto a quella vinta in gara-1, con magari altri protagonisti. Nella Vitasnella tutti hanno potenzialità per crearci problemi quindi dobbiamo alzare la concentrazione difensiva e applicarla con continuità. Aradori? Onestamente non mi aspettavo un impatto così significativo. Ma lui è un giocatore esperto e intelligente e la squadra lo ha accolto benissimo. Un’opzione in più per noi da buttare nella mischia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}