Ritornano le gare vere Appuntamento a Mariano
La pista di Mariano Comense

Ritornano le gare vere
Appuntamento a Mariano

L’atletica leggera ricomincia a fare sul serio. Domani e domenica il centro sportivo di via Santa Caterina ospita una due competizioni

L’atletica leggera ricomincia a fare sul serio. Domani e domenica, sempre di pomeriggio, il centro sportivo di via Santa Caterina a Mariano, ospita una due giorni di gare vere. Rigorosamente a porte chiuse, con accesso solo ad atleti, allenatori e dirigenti. A livello regionale per i lanci (peso, disco e martello) e per gli atleti delle province di Como, Lecco, Sondrio e Varese per 100 metri, 400 metri e 800 metri. A organizzare l’Atletica Mariano del presidente Carlo Cariboni che non ha avuto dubbi a proporre il primo meeting del post lockdown. Dalle iscrizioni (130 per sabato e 124 per domenica) emerge la grande voglia del ritorno alla normalità.

Ma oltre alla quantità c’è anche tanta qualità. Nei lanci l’uomo copertina è Giacomo Proserpio. Il figinese sulla pedana “amica” cerca una misura importante nel martello, dopo il 68,51 nel test match della scorsa settimana. Il portacolori dell’Atletica Lecco, al primo anno tra gli Assoluti, vuole tornare sopra i 70 metri, come aveva già fatto prima dello stop (71,06 m.). Sempre nel martello occhi puntati sul marianese Luca Ballabio, bronzo tricolore Allievi 2019 in gara tra gli Juniores. Nel disco la stella è Gaia N’Diaye (Cus Pro Patria Milano), già bronzo tricolore tra le Juniores.

Passiamo al programma delle gare di corsa, interprovinciali. La prima notizia è che saranno utilizzate, nei 100 e nei 400, tutte le sei corsie, essendo decaduta la norma dell’alternato. Negli 800 invece si correrà con la precauzione anti covid 19, sempre in corsia, senza la possibilità di scendere alla corda. Sabato toccherà ai maschi. Nei 100 il miglior accredito è del lecchese Andrea Colombo, unico sotto il muro degli 11” con il suo 10”94. In pista anche il decatleta capiaghese Alessio Comel e l’arosiano Samuele Caglio. Nei 400 metri solo Alexander Aceti (Vis Nova Giussano) può chiudere sotto i 50 secondi. Tra gli junior favorito il marianese Davide Lunghi.

Negli 800 metri per il successo dovrebbe essere una lotta a due tra il lecchese Marco Aondio e il Cus Insubria, Andrea Mason.

Domenica toccherà alle donne. E qui avremo in gara due stelle comasche. Nei 400 metri la luraghese Clarissa Boleso (Atl. Lecco) e nel doppio giro di pista Deborah Oberle (griffata Cus Insubria) che hanno i migliori accrediti e puntano al successo.

Nei 100 metri al via la lecchese Veronica Besana, ostacolista di altissimo livello, allenata dal rovellaschese Flavio Alberio. Orari: si inizia con i lanci alle 15; poi alle 18 il via alle corse.


© RIPRODUZIONE RISERVATA