Rottoli, quel punticino è la base  «Parigi e Wimbledon? Peccato»
Anche Lorenzo Rottoli (a destra) in questo periodo è ovviamente fermo

Rottoli, quel punticino è la base

«Parigi e Wimbledon? Peccato»

Poco prima dello stop aveva conquistato il suo primo punto Atp. Il comasco costretto però a rinunciare ai due grandi tornei internazionali.

Un punto Atp, il primo della sua carriera, conquistato appena prima della sospensione di tutta l’attività tennistica e tutta la voglia di tornare in campo.

Lorenzo Rottoli, tennista diciottenne, come tutti è costretto allo stop forzato: niente allenamenti, niente tornei, proprio ora che era sbarcato nel mondo dei “grandi”.

«E dire che prima del torneo di Monastir, dove ho conquistato il primo punto Atp, non ero molto in fiducia. Ci sono andato, ma senza troppe aspettative. Invece…».

Ora, può continuare e concludere il suo percorso giovanile, con uno sguardo ai tornei senior: «Appena potrò, vorrei continuare con i tornei Itf da 15mila dollari. E cimentarmi negli Slam giovanili. Purtroppo quest’anno dovrò rinunciare a Parigi e Wimbledon, a cui avrei partecipato di diritto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA