S. Bernardo con la testa già a Pesaro  Il sacrificato potrebbe essere Kennedy
Sha’markus Kennedy

S. Bernardo con la testa già a Pesaro

Il sacrificato potrebbe essere Kennedy

In trasferta domenica contro una squadra senza Tambone (e Delfino?).

La versione dell’Acqua S. Bernardo domenica a Pesaro dovrebbe essere quella senza Kennedy. E sarebbe la prima volta in stagione perché da quando ci sono lunghi stranieri in abbondanza- vale a dire dall’arrivo di Bigby-Williams - coach Cesare Pancotto ha lasciato fuori in tre occasioni Thomas e nell’ultima Luenen. Ma se per il primo la scelta era di natura prettamente tecnico-tattica, per Martino si è trattato di un’esclusione in via precauzionale dettata da problematiche fisiche (mal di schiena) Se Maarty garantirà anche solo un minimo di affidabilità, è assai verosimile ritenere che alla Vitrifrigo Arena farà parte dei 12 a referto. E a quel punto, ad accomodarsi ai margini della panchina potrebbe davvero essere Kennedy.

Quanto alla Carpegna Prosciutti, certa l’assenza di Matteo Tambone alle prese con il Covid, mentre in riva all’Adriatico non si dispera di recuperare l’infortunato Carlos Delfino (reduce dal riacutizzarsi di una lombalgia con contrattura mu­scolare paravertebrale) che già aveva saltato il match d’andata a Desio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA