Sacripanti apre il libro «Le mie partite simbolo»

Sacripanti apre il libro
«Le mie partite simbolo»

Il tecnico dell’Acqua Vitasnella Cantù si racconta a cuore aperto. E ne esce una bella intervista

Pino Sacripanti è il recordman di partite sulla panchina di Cantù. Per la precisione sono 302. Una bandiera. Un monumento. Da celebrare scartabellando nel diario del coach. Scegliendo le partite speciali di questa bacheca preziosissima.

La più bella, la più sofferta, quella che non lo ha fatto dormire, quella che l’ha fatta arrabbiare: il coach dell’Acqua Vitasnella si racconta a 360 gradi. Un estratto dei suoi pensieri? Eccolo.

«Pistoia-Cantù dell’anno scorso quella in cui, fisicamente, ho sofferto di più. Cantù-Siena del 2002 quella con più rabbia. La finale di Coppa Italia 2003 lo smacco».

L’intervista completa sul quotidiano La Provincia in edicola sabato 21 febbraio 2015.


© RIPRODUZIONE RISERVATA