Sacripanti: «La favorita è Venezia

ma la mia Cantù c’è eccome»

Domani gara-1 dei quarti di finale al Taliercio di Mestre.

Sacripanti: «La favorita è Venezia ma la mia Cantù c’è eccome»

«Dopo il tanto sudore versato per farsi trovare puntuali e dopo il tanto lavoro svolto per poterci mettere nelle condizioni di arrivarci, ecco finalmente i tanto sospirati playoff. Ci siamo. Sì, Cantù c’è». È un Pino Sacripanti apparentemente sereno quello che si propone all’appuntamento con la conferenza stampa di presentazione della serie dei quarti di finale tra Reyer Venezia e Acqua Vitasnella Cantù che prenderà il via domani alle 20.45 al Taliercio di Mestre.

«Affrontiamo una squadra che parte favorita - sintetizza il coach biancoblù - perché si è piazzata seconda nella stagione regolare, perché ha aggiunto Aradori, perché ha profondità e perché possiede un’alta conoscenza del gioco. Noi però abbiamo cercato di capire cosa fare per poter vincere a Venezia».

«Non voglio entrare nel dettaglio del nostro piano partita - conferma Sacripanti -. Chiaro che i loro lunghi ci daranno problemi, ma abbiamo pronte un paio di soluzioni per cercare di porvi rimedio poiché è vero che i nostri due centri sono più di contenimento, abili a chiudere l’area e a chiudere il ferro».

L’intervista integrale e le parole di Carlo Recalcati sull’edizione de La Provincia in edicola lunedì 18 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}