«Sarà un campionato duro Entusiasta degli americani»
Donte Thomas ascolta i consigli di coach Cesare Pancotto

«Sarà un campionato duro
Entusiasta degli americani»

Chiusa la parentesi di Supercoppa, è tempo di un primo bilancio per Pancotto, coach di Cantù

Questo campionato, se possibile, sarà ancora più duro dei precedenti: la Supercoppa non ha fatto altro che confermarlo». È la conclusione a cui è arrivato, abbastanza facilmente, coach Cesare Pancotto al termine della Supercoppa, primo appuntamento ufficiale della stagione, che si è disputato con una formula anomala rispetto alle scorse stagioni, quando a contendersi il titolo erano la vincitrice dello scudetto e della Coppa Italia.

Cosa dire allora della squadra, dopo un mese di lavoro insieme? «Degli americani sono a dir poco entusiasta. Mi piace la voglia di migliorare di tutto il gruppo, ed evidentemente c’è molto da migliorare: chi esce dal college o arriva dalla A2 deve abituarsi al nostro gioco, Procida deve crescere perché ha un ruolo nelle rotazioni, per fare qualche esempio. Ma per atteggiamento, impegno e voglia di fare, non ho nulla da rimproverare alla squadra».

Due parole sui due Usa più esperti, Leunen e Smith: «Sono stati scelti anche per aiutare gli altri a crescere. Non bastano pochi allenamenti e qualche partita per sentire il loro peso specifico: vedremo il loro apporto nel lungo periodo, sapranno aiutare a far crescere questo gruppo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA