Scudetto a Proserpio e Pedreschi Più il bronzo di Casarico e Ali
Giacomo Proserpio ha trionfato nel lancio del martello

Scudetto a Proserpio e Pedreschi
Più il bronzo di Casarico e Ali

La spedizione comasca non delude nelle prime due giornate dei Campionati italiani Juniores e Promesse

Sotto il caldo della Campania le prime due giornate dei campionati italiani Juniores (61esima edizione) e Promesse (31esima) di atletica leggera non hanno tradito le attese del nostro movimento.

Allo Stadio Guariglia di Agropoli (Salerno) due i titoli intascati fra gli Under 23 per merito del marianese Giacomo Proserpio (Atletica Lecco) confermatosi il “reuccio” del martello e di Gaia Pedreschi che ha volato con le “rondinelle” dell’Atletica Brescia imponendosi nella 4x100.

Salito in pedana con l’accredito di 69,58 e nel ruolo di favorito il gialloblù ha staccato la misura di 65,10 (terzo dei quattro lanci validi). Vincenti pure il secondo (63,19) e il quarto (63,59) poiché Tiziano Di Blasio (Atletica Futura Roma) si è piazzato al posto d’onore con 62,51. Ben più indietro (57,78) l’umbro Michele Mencarelli (Athlon Bastia) fregiatosi del bronzo.

Sulla pista dedicata a Pietro Mennea l’ex rossoblù dell’Atletica Rovellasca ha corso la seconda frazione prendendo il testimone da Chiara Torrisi e cederlo ad Alice Mangione. A chiudere la staffetta Alessia Pavese fissando il crono di 46”04, contro il 46”66 della Fratellanza 1874 Modena e il 47”18 della Bracco.

Ai due allori tricolori vanno aggiunte le medaglie di bronzo di Mattia Casarico (Bernatese) nei 400 Promesse e di Chituru Ali (Albatese) sui 110hs Junior, dove a trionfare è stato il lecchese Mattia Montini (13”53).


© RIPRODUZIONE RISERVATA