Se il marketing lo fa il giocatore Riva: «Un lavoro di squadra»
Matteo Riva, ideatore campagna abbonamenti

Se il marketing lo fa il giocatore
Riva: «Un lavoro di squadra»

La particolarità della Libertas Cantù, che si è “fatta in casa” la nuova campagna abbonamenti

«Perchè noi abbiamo bisogno di voi!» è lo slogan scelto per la campagna abbonamenti della Pool Libertasi Cantù. A idearlo non un pubblicitario di grido, o un uomo marketing, ma direttamente un giocatore della squadra, Matteo Riva. «Ci siamo sempre scontrati e ci scontreremo di qui in poi con squadre come Siena, Roma, Vibo Valentia e Roma che hanno alle spalle macchine strutturate per gestirne l’immagine. A Cantù, tutto questo non c’è», commenta Riva.

Due parole col presidente Ambrogio Molteni e il coinvolgimento attivo del vice-allenatore Max Redaelli e dei due addetti stampa Paolo Annoni e Diego Fumagalli e Riva ha messo in piedi un piccolo staff volontario per provare a dare un volto pubblico alla società. «Cantù spesso appare come una piccola squadra. Non è così, invece. Dobbiamo farci vedere, colorare il palazzetto e, così facendo, far capire a tutti che siamo un pezzo di città», continua.

Su queste basi, ecco l’introduzione dell’abbonamento stagionale (che era stato abbandonato negli anni scorsi a causa di numeri assolutamente inferiori alle attese) e il lancio di un’iniziativa volta alla raccolta di tanti mini-sponsor a sostegno della realizzazione di merchandising e coreografie per il PalaParini. Il resto è tutto un cantiere in corso. «Tutto è nato spontaneamente. Lo facciamo la sera, nei ritagli di tempo, animati dalla comune passione di provare ad avvicinare la nostra pallavolo agli appassionati del territorio. Si tratta di una bella sfida», conclude.


© RIPRODUZIONE RISERVATA