Subito il credito di imposta  L’appello della Lega basket
Il campionato di basket s’interroga sul proprio futuro (Foto by Butti)

Subito il credito di imposta

L’appello della Lega basket

Il 98% delle società prevede una riduzione delle sponsorizzazioni che si traducono in una perdita dei ricavi medi del 40%

È di giovedì l’appello delle principali leghe sportive italiane - tra le quali Lega Basket - al Governo nel quale si chiede di approvare subito il credito di imposta sulle sponsorizzazioni per dare certezze a club e partner commerciali

Un’agevolazione fiscale senza costi effettivi per l’erario che salvaguarda l’attività agonistica. Per effetto della crisi economica dovuta al prolungato lockdown e senza certezza sulla possibilità di fruire del credito d’imposta tantissimi sponsor non hanno ancora confermato il proprio apporto per la prossima stagione. Sono molti già i casi di società che hanno fatto un passo indietro.

Il 98% delle società prevede una riduzione delle sponsorizzazioni che si traducono in una perdita dei ricavi medi del 40%. La perdita di gettito fiscale derivante dal mancato rinnovo dell’iscrizione ammonterebbe a 73 milioni di euro. Nell’attuale stato di incertezza il 95% delle realtà che si iscriveranno ai prossimi campionati hanno comunque stimato una riduzione del volume di affari e di conseguenza degli ingaggi del 26%, corrispondente a un minor gettito pari 39 milioni di euro. La perdita potenziale di gettito, senza aiuti strutturali, è quindi pari a 112 milioni.

Il credito d’imposta per la fascia di vertice dello sport italiano (escluse le società con oltre 15 milioni di fatturato) costerebbe 96 milioni di euro, quindi sarebbe ampiamente ripagato dalla messa in sicurezza del gettito tributario dello sport.


© RIPRODUZIONE RISERVATA