Svolta Cantù: 11 imprenditori pronti a costruire il nuovo Pianella
Il Pianella tornerà a essere la casa dei canturini (Foto by Butti)

Svolta Cantù: 11 imprenditori
pronti a costruire il nuovo Pianella

Colpo di scena nel futuro biancoblù, c’è la disponibilità a costruire il palazzetto: diventerà il polmone della società

Che questo non fosse un posto normale lo si era capito mille e una volta. Ma ieri ne abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione. Undici-imprenditori-undici (nomi ancora sotto embargo, ma si sa per certo che ci sono volti conosciuti, piacevoli ritorni anche un po’ a sorpresa e new entry) seduti attorno a un tavolo di un noto ristorante della Brianza hanno deciso: «Il palazzetto lo costruiamo noi», la promessa, in coro.

Cantù - o, meglio Cucciago - avrà dunque un nuovo impianto. E la società Pallacanestro Cantù potrà contare su un polmone non di poco conto. Una sorta di comodo cuscino sul quale poggiare i destini futuri. A trainare l’operazione, una volta di più, il presidente Davide Marson, che è anche il proprietario della vecchia struttura. Il suo dinamismo e la sua lucida follia (nel senso migliore del termine, non si arrabbi l’industriale), si sa, sono contagiosi e ieri hanno permesso l’ennesimo miracolo.

Per l’appuntamento dal notaio dovrebbe essere solo una questione di giorni. I prossimi. Con la settimana entrante che probabilmente sarà quella decisiva.

Tutti i particolari su La Provincia oggi in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA