Domenica 07 Luglio 2013

Trinchieri, nuova vita. Da canturino

Andrea Trinchieri

CANTU’

Andrea Trinchieri parla dopo la firma per la panchina del Kazan, che si aggiunge a quella della nazionale greca. La famiglia lo seguirà. «All’inizio si, poi magari durante l’inverno, anche per il fatto che le trasferte durano parecchio, resteranno a Cantù, dove ci siamo trovati e ci troviamo molto bene». Tre allenatori italiani, Messina al Cska Mosca, Boniciolli ad Astana e lei a Kazan. Un bel segnale per la scuola dei nostri tecnici?

«Oppure un segnale drammatico, dipende da come si guardano le cose, visto che siamo andati tutti e tre all’estero. Negli ultimi dieci mesi il valore economico del sistema basket in Italia, valutando gli stessi giocatori ed allenatori si è dimezzato. Non è il problema principale ma è indice della mancanza di un progetto globale a livello nazionale».

© riproduzione riservata