Domenica 15 Settembre 2013

Trinchieri vicino al flop

Costretto a tifare per l’Italia

Andrea Trinchieri, 4 anni a Cantù, al suo primo Europeo con la Grecia

Andrea Trinchieri è nelle mani dell’Italia. Intendendo come tale la nazionale azzurra.

Perché è solo con un successo della squadra tricolore allenata dal suo collega Simone Pianigiani nel match di domani contro la Spagna che la “sua” Grecia potrebbe ancora ambire ai quarti di finale dei campionati europei in corso di svolgimento in Slovenia. Il traguardo minimo per un team come quello ellenico accreditato quantomeno di una medaglia.

Peraltro, che l’Italia esca vincente dal confronto con gli spagnoli è condizione necessaria per la Grecia ai quarti ma peraltro non è neppure l’unica poiché il quintetto di Trinchieri deve anzitutto imporsi nella sfida con la Croazia di qualche ora prima.

Grecia-Croazia è infatti in programma alle 14.30, mentre Spagna-Italia si gioca alle 17.45. Se i croati dovessero battere i greci, allora questi ultimi sarebbero fuori indipendentemente dall’esito della partita successiva (a chiudere la giornata Finlandia-Slovenia alle 21).

La classifica vede Slovenia e Croazia a 6 punti (in caso di arrivo in parità sarebbero primi i croati avendo vinto il confronto diretto), Italia e Spagna a 4, Grecia e Finlandia a 2. Vincesse con gli iberici, Azzurra chiuderebbe terza, con la Grecia quarta in caso di affermazione sulla Croazia poiché Spanoulis e soci possono far valere il successo nello scontro diretto con la Spagna.

Qualora, al contrario, l’Italbasket dovesse perdere con la Spagna (e francamente appare la versione più credibile) allora la Grecia anche battendo la Croazia si troverebbe a pari punti con l’Italia ma soccomberebbe per aver perduto il confronto diretto.

© riproduzione riservata