Trofeo Città di Como  con 4000 nuotatori
La Como Nuoto schiererà i suoi piccoli atleti

Trofeo Città di Como

con 4000 nuotatori

Nuoto - Nel weekend il meeting organizzato dalla Como Nuoto

Se è vero che i record sono fatti per essere abbattuti, allora quest’anno la Como Nuoto si è davvero superata. Per il suo meeting di nuoto, giunto alla quattordicesima edizione saranno in gara 4 mila atleti, 2 mila sabato e altrettanti domenica. Il trofeo “Città di Como” 2018 frantuma record e innalza il livello qualitativo della competizione, con la partecipazione di società da tutta Italia: 42 i club iscritti e tanti si sono presentati alla chiusura delle iscrizioni chiedendo di poter essere ammessi.

Ma Muggiò non è una cattedrale e qualcuno è rimasto escluso. C’è però chi ha fatto di tutto (e farà) per esserci. Come l’AcquaSport di Cagliari, o la Timelimit di Caserta. Ci saranno poi due team genovesi - la Stadium e l’Andrea Doria -, la friulana Gymnasium Pordenone e la Sporting Club Verona. La parte del leone, ovviamente, la faranno le società lombarde.

Numeri quindi mai toccati e livello giudicato più che buono, nonostante – come previsto – all’appello manchino i “vip” del nuoto italiano, impossibili da portare a Como anche – e soprattutto – per i limiti oggettivi della piscina di piazza Atleti Azzurri d’Italia, priva della vasca di riscaldamento. Ma l’evento, più che per le grandi firme, è studiato per i giovani talenti: domani si sfideranno in acqua Esordienti A e B, domenica riservata alla categoria Ragazzi e Assoluti (Juniores/Cadetti/Senior).

Talenti che, assicurano in Como Nuoto, non mancheranno: «Il livello si alza di anno in anno – dice il responsabile tecnico Verika Scorza – e nella categoria Esordienti ci saranno molti giovani di sicuro valore. Tra i più grandi sono iscritti ragazzi che hanno partecipato nelle scorse settimane agli Italiani di categoria e agli Assoluti. Inoltre, questa è la gara che apre la stagione estiva in vasca lunga, perché poi ci saranno appuntamenti e trofei che porteranno agli Italiani di agosto».

La Como Nuoto schiera tutti i suoi piccoli nuotatori, 38 tra Esordienti A e B e 52 atleti di categoria. E, ovviamente, non potevano mancare le società comasche al gran completo, ossia Ice Club Como, Wet Life Villa Guardia, Sporting Club 63 di Mozzate, oltre alle sezioni di Olgiate e San Fedele della Nuotatori Milanesi e Csm Swim Team di Merone.

«Per noi – chiude Mario Bulgheroni, presidente della Como Nuoto – questo meeting è il coronamento di un anno sociale intenso per il nuoto. Il fatto che tante società ci abbiano cercato per partecipare è il riconoscimento del lavoro svolto dallo staff tecnico. Per l’edizione del 2019, quella del centenario della Como Nuoto, l’obiettivo è organizzare un meeting più lungo, su tre giorni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA