“Tutti insieme Cantù”   adesso allarga a nuovi soci
Mattia Paganoni, presidente di Tic

“Tutti insieme Cantù”

adesso allarga a nuovi soci

Ci si può associare nei prossimi 10 giorni mostrando la volontà di acquistare sino a 380 euro.

Per i prossimi 10 giorni, Tic (Tutti Insieme Cantù) ha messo in vendita 380 euro di valore nominale del capitale così da allargarsi a nuovi soci. Questo, con l’obiettivo di ampliare la platea dei detentori di capitale e, così facendo, sostituire alcuni soci che hanno deciso di recedere dalla partecipazione. In forza di questa opportunità, chiunque volesse farlo più associarsi a Tic, mostrando la volontà di acquistare un importo da 1 fino a 380 euro (vale a dire l’intero ammontare oggi disponibile). Per manifestare questo interesse è sufficiente mandare una mail a info@tuttinsiemecantu.com. Nel testo, è necessario specificare la quantità di capitale che si intende ritirare.

Il valore nominale di Tutti Insieme Cantù è pari a 5.225 euro complessivi. Il versamento dei soci, invece, è di 10 volte superiore al capitale nominale. Chiunque intende entrare in società, dunque, deve sapere fin d’ora che all’acquisto nominale dovrà corrispondere un versamento pari a dieci volte tanto (per ogni euro di capitale acquistato l’impegno del nuovo socio è pari a 10 euro di versamento).

Le procedure si concluderanno con l’assemblea del 27 ottobre, quando la platea dei soci riunita a Cantù in sala Zampese decreterà l’accettazione dei nuovi soci, allargando dunque l’attuale composizione di Tic. Qualora le proposte d’acquisto non fossero sufficienti a coprire i 380 euro messi sul mercato, la società potrà decidere se ritirare la rimanenza per poi annullarla, ovvero ridistribuirla tra i soci attuali, che sono circa 290.


© RIPRODUZIONE RISERVATA