Ukic finalmente sotto chiave

Mentre Ross viene liberato

La società lo annuncerà oggi ma i il play ha già firmato ieri.

Ukic finalmente sotto chiave Mentre Ross viene liberato
Roko Ukic (a sinistra) con Diamantidis al Panathinaikos: era la stagione 2012-2013 e i greci giocarono a Desio contro Cantù in Eurolega

Trentun’anni compiuti un mesetto fa, Roko Ukic si appresta a diventare il giocatore meno giovane dell’Acqua Vitasnella oltre che quello con maggiore esperienza internazionale.

Perché il playmaker croato di 1.96, nativo di Spalato, ha frequentato prestigiosi palcoscenici europei (dal Baskonia al Barcellona, dal Fenerbahce al Panathinaikos) oltre che la Nba (con Toronto e Milwaukee). In aggiunta il giardino di casa rappresentato dal Cedevita Zagabria (la stagione scorsa) e pure il cortile di casa nostra avendo giocato nel 2007-2008 alla Virtus Roma e all’inizio di questa stessa annata alla Pallacanestro Varese (club lasciato a dicembre uscendo dal contratto).

Dopo alcuni sondaggi, la trattativa tra la Pallacanestro Cantù - o meglio, direttamente Dmitry Gerasimenko - e l’agenzia del giocatore si protraeva ormai da almeno un paio di settimane e ieri è giunta al termine con la firma di Ukic sul contratto che lo legherà sino a fine stagione alla società brianzola. Appena sotto i 30mila euro mensili l’ingaggio che il play croato sarebbe riuscito a spuntare.

Oggi sarà dato l’annuncio ufficiale da parte del club biancoblù e già in giornata il suo nuovo dipendente dovrebbe giungere in Brianza. Per lui, ovviamente, niente trasferta in Francia (la squadra partiva stamane in pullman alle 8.30 alla volta di Chalon dove domani alle 20 sarà in campo per la gara di Coppa), ma debutto domenica prossimo in campionato nel match casalingo contro Capo d’Orlando.

Nel frattempo, la Pallacanestro Cantù ha altresì risolto consensualmente il contratto con LaQuinton Ross che ora potrà dunque giocare in Israele all’Hapoel Eilat.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}