Un coro alla vigilia del Lombardia «Le classiche anche per le donne»
Dario Rossino e due atlete del Team Servetto

Un coro alla vigilia del Lombardia
«Le classiche anche per le donne»

Parterre de roi alla Canottieri Lario per l’ennesimo appuntamento di CentoCantù

Ragazze che ci mettono passione, bravura e coraggio. Ragazze che combattono per vincere, per portare il loro sport in alto nel mondo e, nell’ultimo periodo, ci stanno riuscendo.

Si è parlato di ciclismo rosa all’incontro organizzato da CentoCantù con i suoi partner alla Canottieri Lario, in un’atmosfera sempre più carica di adrenalina, a pochi giorni dal Lombardia di sabato.

Protagoniste della serata, condotta dal capo dei servizi sportivi de La Provincia Edoardo Ceriani, sono state atlete che hanno saputo distinguersi nel ciclismo rosa, esempio per le nuove generazioni: quelle Servetto Piumate Beltrami TSA, accompagnate dal team manager Dario Rossino e dalla presidente Carlotta Terragni.

Tra i volti noti del ciclismo comasco e nazionale, c’erano anche Beppe Figini, decano del ciclismo, e Giuseppe Rivolta, patron del Giro Rosa. Sia lui sia Rossino, per l’ovazione dei presenti, hanno lanciato la proposta-provocazione: «Grande classiche anche per le donne. A partire dal Lombardia. Che dovrà sempre avere il suo arrivo a Como».


© RIPRODUZIONE RISERVATA