Un D’Aloja da incorniciare Subito il poker comasco
Giulia Clerici (Canottieri Moltrasio)

Un D’Aloja da incorniciare
Subito il poker comasco

Prima giornata con quattro ori per la nostra pattuglia

Ieri prima giornata di finali della 35ma edizione del Memorial Paolo D’Aloja sulle acque del lago di Piediluco, dove l’Italia domina nettamente tutte le regate. Anche in questa occasione, al successo azzurro hanno contribuito in modo determinante i vogatori comaschi, con la conquista di quattro ori, quattro argenti e due bronzi.

Ad iniziare la serie d’oro è il doppio azzurro pesi leggeri di Patrick Rocek (Lario) e Gabriel Soares (Marina Militare) già protagonisti domenica scorsa a Varese con la conquista del titolo europeo nel quadruplo a Varese, che dominano dopo una gara combattuta contro l’equipaggio belga e con l’altro armo azzurro di Giovanni Borgonovo (Cernobbio). Nicolas Castelnovo (Lario) e Jacopo Frigerio (Fiamme Gialle/Lario) portano sul gradino più alto del podio l’ammiraglia azzurra, davanti all’altra italiana in gara.

Castelnovo e Frigerio nella stessa giornata portano a casa anche la medaglia di bronzo nel quattro senza. Chiudono i poker d’assi due equipaggi Junior, mettendosi in luce. A cominciare dal singolo in maglia azzurra di Giulia Magdala Clerici (Moltrasio), che conduce una gara autoritaria sin dalle prime battute, concludendo davanti alle avversarie della Bissolati e dell’Aniene. L’equipaggio societario del due senza della Lario, formato da Serena Mossi ed Elisa Grisoni ribadisce anche un questa occasione la propria imbattibilità vincendo nettamente e lasciando l’argento alle azzurre Emma Cuzzocrea e Giorgia Borriello ed il bronzo alle portacolori del Saturnia.

Veniamo agli argenti. Quello di Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo è argento per modo di dire, perché i campioni d’Europa 2020 hanno tenuto testa con il loro doppio pesi leggeri nella finale Senior, restando in testa per tre quarti di gara e cedendo solo negli ultimi 250 metri ai due componenti del quadruplo campione d’Europa a Varese, Giacomo Gentili e Andrea Panizza. Arianna Noseda (Fiamme Rosse/Lario) conquista brillantemente l’argento nel singolo pesi leggeri, Così pure Davide Comini (Moltrasio) nel quattro senza senior.

Chiudono sul secondo gradino del podio negli junior l’equipaggio della Bellagina, composto da Fiamma Grassi e Matilde Gilardoni , stando al passo delle azzurre Edda Volponi e Alice Gnatta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA