Una Cantù troppo corta Niente da fare a Pesaro
Un appoggio a canestro di Ignerski, uno dei migliori a Pesaro (Foto by ER)

Una Cantù troppo corta
Niente da fare a Pesaro

Determinanti le motivazioni: la Consultinvest ne aveva di più e alla fine è passata

Motivazioni. Più defezioni (mancavano Fesenko e Heslip). È forse tutta qui la sfida tra Pesaro e Cantù che, all’Adriatic Arena, è andata ai padroni di casa della Consultinvest, a caccia dei punti salvezza. Quegli stessi punti che l’Acqua Vitasnella aveva già messo assieme domenica scorsa.

Lo scorso anno scorso Pesaro si salvò all’ultima giornata nello spareggio con Caserta, questa volta, sempre in casa, ma alla penultima, i marchigiani conquistano la matematica salvezza battendo per 96-90 una Acqua Vitasnella Cantù scesa a Pesaro senza obiettivi. Entrambe le squadre privilegiano l’attacco (Cantù prova in difesa solo incidentalmente la zona) per la gioia dei tiratori, Daye e Lacey da una parte, Ukic, Abass e Ignerski dall’altra.

Si va avanti punto a punto con piccoli strappi, 29-35 al 13’, poi 47-39 al 18’, grazie ad un parziale di 18-4 per Pesaro , 60-58 al 25’ e la parità (72-72 Wojciechovski dall’arco) all’inizio dell’ultimo quarto. Sono gli 8 punti di Christon nell’ultima frazione a spingere in avanti Pesaro (Christon fissa l’84-76 al 35’), con Cantù che rovina improvvisamente la media al tiro (dal 62% del terzo al 43% del quarto periodo) e per la lotta ai rimbalzi (10-5) anche se Ukic dall’arco riapre i giochi a 100 secondi dalla fine (90-85). Un’entrata di Christon, il 5° fallo in attacco di Johnson e i due liberi di Lydeka (94-85) a 1’27” dalla sirena danno certezze. Tocca poi a un grande Shepherd (rimbalzo e canestro su errore di Gazzotti) replicare a Ignerski (96-87 al 39’) e dire ai suoi di tirare fuori dal frigo lo champagne.

Pesaro: Basile, Shepherd 16, Gazzotti, Lacey 21, Christon 15, Daye 26, Candussi 2, Ceron 6, Lydeka 10. N.E. Rosa, Solazzi, Serpilli. All. Paolini.

Cantù: Ukic 12, Abass 11, Lorbek 6, Zugno, Nwohuocha, Wojciechovski 5, Ignerski 27, Johnson 12, Tessitori 1, Hodge 16. N.e. Cesana. All. Bazarevich.

RISULTATI - Giorgio Tesi Group Pistoia - Banco di Sardegna Sassari 77-68 Openjobmetis Varese - Grissin Bon Reggio Emilia 77-69 Dolomiti Energia Trentino - Umana Reyer Venezia 62-67 Consultinvest Pesaro - Acqua Vitasnella Cantù 96-90 EA7 Emporio Armani Milano - Vanoli Cremona 81-77 Sidigas Avellino - Betaland Capo d’Orlando 85-69 Obiettivo Lavoro Bologna - Manital Torino 73-54 Enel Brindisi - Pasta Reggia Caserta 73-55

CLASSIFICA - Milano 44 punti; Reggio Emilia 40; Avellino 40; Cremona 36; Venezia, Pistoia Trento, Sassari 30; Varese 28; Brindisi 26; Pesaro 24; Capo d’Orlando, Cantù, Bologna 22; Caserta, Torino 20.

PROSSIMO TURNO - (4/5/2016 20.30) Banco di Sardegna Sassari - EA7 Emporio Armani Milano Pasta Reggia Caserta - Dolomiti Energia Trentino Vanoli Cremona - Enel Brindisi Grissin Bon Reggio Emilia - Obiettivo Lavoro Bologna Betaland Capo d’Orlando - Giorgio Tesi Group Pistoia Acqua Vitasnella Cantu’ - Openjobmetis Varese Umana Reyer Venezia - Sidigas Avellino Manital Torino - Consultinvest Pesaro


© RIPRODUZIONE RISERVATA