Una Cantù vergognosa Pesaro si gode la passeggiata
L’Acqua S. Bernardo non è esistita a Pesaro (Foto by foto Butti)

Una Cantù vergognosa
Pesaro si gode la passeggiata

L’Acqua S. Bernardo travolta in trasferta 107-83 senza essere mai stata in partita.

Prestazione vergognosa quella offerta dalla Acqua S. Bernardo a Pesaro. Mai in partita la squadra di coach Pancotto è stata infatti travolta con il punteggio di 107-83.

Un autentico disastro quello canturino, giunto ad accusare anche 33 punti di scarto in avvio di ultimo quarto. La Carpegna Prosciutto ha fatto ciò che ha voluto senza incontrare resistenza alcuna. Non certo il modo migliore da parte brianzola per affrontare la lunga volata salvezza.

Unica nota positiva i 20 punti (dei 24 personali) realizzati da Procida nel solo ultimo quarto.

Dopo il minuto di silenzio in ricordo di “Dado” Lombardi, Pesaro parte subito in tromba, va sul 18-11 al 7’ e chiude la prima frazione sul 26-20 dopo aver realizzato 20 punti da dentro l’area (la metà con Cain). li copione resta invariato nel 2° quarto, con il team marchigiano sempre a condurre (31-24 al 12’, 40-31 al 16’) sino al +15 di metà gara sul 53-38.

Troppi i 53 punti subìti (anche se la Carpegna ha 6/9 da 3), troppo pochi i 5 falli commessi dagli ospiti in 20’.

Si riparte e un parziale di 18-3 nei primi 6’ fa volare i biancorossi sul 71-41 al 26’. Alla terza sirena è 82-52.

Sul -33, 11 punti di fila targati Procida, ma la squadra proprio non c’è ed è di nuovo crollo. Anzi, un tonfo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA