Una giornata mondiale  per  Fancellu e per il Canturino
L’esultanza di Alessandro Fancellu in una delle diverse gare vinte

Una giornata mondiale

per Fancellu e per il Canturino

Nel pomeriggio la gara juniores iridata su strada. A Innsbruck un pullman di tifosi a supporto del comasco.

«La soddisfazione di avere un atleta ai Mondiali è impagabile». Questo, «soprattutto se si tratta di un bravo ragazzo come Alessandro».

Paolo Frigerio, presidente del Club Ciclistico Canturino 1902, non nasconde la felicità di una convocazione, quella per il Mondiale di categoria che si correrà oggi pomeriggio a Innsbruck, che dopo tanti anni porterà un ragazzo del Club Ciclistico Canturino 1902 a giocarsi la maglia iridata Juniores.

D’altro canto, per uno che «da tutta la stagione va forte», la casacca azzurra non fa altro che coronare l’impegno - e i risultati - raccolti fin dall’inizio del 2018, quando Fancellu nella prima gara di San Paolo d’Argon ha colto il primo dei tre successi inanellati nel corso dell’anno, oltre a una serie infinita di podi e di piazzamenti tra i dieci a impreziosire il suo fin qui importante bilancio stagionale.

E così, al suo fianco oggi pomeriggio - la gara inizia alle 14.40; l’arrivo sotto lo striscione del traguardo è previsto alle 18.15 - ci saranno alcune decine di tifosi, con «un pullman che galvanizza tutto l’ambiente» in partenza da Cantù alle 6 del mattino a dare la dimensione dell’affetto raccolto nella sua permanenza al Canturino 1902 del ragazzo comasco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA