Giovedì 06 Marzo 2014

Unipol in Eurolega
Si comincia col derby

Nicola Damiano

Inizia l’avventura europea della Unipol: i Campioni d’italia sono partiti mercoledì alla volta di Tolosa, in Francia, dove il 7 e 8 marzo si giocano i preliminare di Eurolega, porta di accesso per la Champions Cup.

I lombardi sono inseriti nel Gruppo C, insieme al Santa Lucia Roma, all’Ace Gran Canaria, alla formazione israeliana di Tel Aviv e ai padroni di casa.

Al termine di questi due giorni di girone all’italiana, le prime due classificate di ciascuno dei tre gruppi (A, B e C) avranno in mano il biglietto per le Final-8 della Coppa dei Campioni, che quest’anno saranno ospitate a Madrid dall’1 al 4 maggio.

Insieme alle 6 squadre che lo meriteranno sul campo, completano la rosa delle contendenti la società organizzatrice, il Fundosa, e i detentori del titolo, ovvero i turchi del Galatasaray.

GLI AVVERSARI - Il girone della Unipol presenta, innanzitutto, lo spiacevole scontro fratricida con i cugini italiani del Santa Lucia Roma: le due formazioni più forti della serie A combatteranno, si spera senza eliminarsi, per avere un posto sul volo diretto in Spagna. I romani allenati da Carlo Di Giusto sono veterani delle coppe continentali: oltre a occupare il secondo posto del ranking europeo (insieme a Fundosa e Lahn-Dill), proprio l’anno scorso sono arrivati in finale contro il Galatasaray e ne sono usciti sconfitti per 71-50. Un secondo posto che, unito alla perdita dello scudetto, fa del loro 2013 un anno nero e, allo stesso tempo, una grandissima leva per riprendersi tutto con gli interessi.

I padroni di casa del Tolosa Iron Club hanno dalla loro il fattore campo ma arrivano da qualche stagione di medio andamento: si trovano a metà classifica nel Campionato di Francia e, l’anno scorso, non sono riusciti a guadagnare la promozione dei preliminari di Eurolega, organizzati sul proprio parquet come sempre nelle ultime due stagioni. Una tradizione che finora non ha portato bene.

Un’annata interlocutoria anche quella del Gran Canaria che, dopo aver passato la fase di qualificazione della Divisione d’onore spagnola, ora occupa l’ultimo posto della seconda fase, in una classifica in cui svettano, manco a dirlo, i madrileni del Fundosa, ad oggi imbattuti. Il Las Palmas, però, arriva in Francia dopo la finale di Brinkmann Cup giocata l’anno scorso in casa e finita nelle mani di Porto Torres.

A completare il girone, il Beit Halochem di Tel Aviv: una realtà molto particolare, a cominciare dalla sua storia. La squadra di basket in carrozzina israeliana, infatti, nasce dal programma di aiuti canadesi per le vittime di guerra e terrorismo. Il centro Beit Halochem è sorto nel 1974, grazie al grosso contributo del gruppo svizzero Pro Israel.

Attorno a questa struttura, che è scuola, ospedale di riabilitazione, laboratorio di ricerca e anche naturalmente polo polisportivo, ruotano oltre 5mila disabili israeliani. Il Beit Halochem, che milita nella premier league nazionale, anche l’anno scorso incrociò sulla sua strada europea il Santa Lucia Roma e, al termine del qualifying round, si ritrovò all’ultimo posto del suo girone.

PROGRAMMA EUROLEAGUE 1 – GRUPPO C

Venerdì 7

11.15 Toulouse Ic-Bsr Ace Gran Canaria

13.30 Unipol Briantea84-Santa Lucia Roma

15.45 Bsr Ace Gran Canaria-Beit Halochem Tel Aviv

18.00 Santa Lucia Roma-Toulouse Ic

20.15 Beit Halochem Tel Aviv-Unipol Briantea84

Sabato 8

9.00 Santa Lucia Roma-Bsr Ace Gran Canaria

11.15 Unipol Briantea84-Toulouse Ic

13.30 Beit Halochem Tel Aviv-Santa Lucia Roma

15.45 Bsr Ace Gran Canaria-Unipol Briantea84

18.00Toulouse Ic-Beit Halochem Tel Aviv

Negli stessi giorni, il Gruppo A gioca a Wetzlar, in Germania, in casa del Lahn-Dill, mentre il Gruppo B è ospitato a Giulianova.

Oltre all’Euroleague 1, di cui fa parte la Unipol grazie alla vittoria della Vergauwen Cup del 2013, ci sono altri due tornei di qualificazione a gironi: l’Euroleague 2 dà accesso alla Vergauwen Cup e alla Brinkmann Cup (a seconda del piazzamento della squadra nel gruppo di appartenenza), mentre l’Euroleague 3 è preliminare alla Challenge Cup, ultima delle coppe europee per importanza. In totale in questo weekend sono impegnate ben 50 club in tutta Europa.

© riproduzione riservata