UnipolSai, prova di forza Altra vittoria facile facile
Adolfo Berdun (UnipolSai) (Foto by Cusa)

UnipolSai, prova di forza
Altra vittoria facile facile

La Briantea84 non si ferma più e passa in trasferta nel derby

Ennesima prova di forza dell’UnipolSai Briantea84, che sul campo di Bergamo firma la quinta vittoria consecutiva (37-74). Canturini imbattuti a quota dieci punti con ancora 40 minuti da giocare nella stagione regolare. Nel frattempo Porto Torres, pur soffrendo, vince in casa di Reggio Calabria (64-61), confermandosi al secondo posto del girone B.

Nessuna sorpresa anche nel girone A con la capolista Santo Stefano che asfalta Padova (94-40) e Giulianova corsara sul parquet di Sassari (50-60). L’ultima giornata vedrà sabato 27 febbraio alle 15 la Briantea84 ospitare Porto Torres al PalaMeda. Dal 6 marzo via ai quarti di finale scudetto con gare incrociate in base alle graduatorie dei due raggruppamenti e formula di andata e ritorno.

La cronaca: parte bene Cantù con i canestri di Driss Saaid e Jacopo Geninazzi, mentre per i locali risponde El Hadji Diouf. Seguono quattro punti consecutivi di Alberto Esteche, ma poi Bergamo accorcia fino al meno due con Damiano Airoldi e Joel Gabas. Tripla di Esteche a spaccare il buon momento degli avversari e mandare i biancoblù a più cinque (6-11). Simone De Maggi e Geninazzi chiudono il quarto sul 15-11 comasco.

È nel secondo periodo che la Briantea84 mette in chiaro le cose con gli ingressi di Filippo Carossino e Adolfo Berdùn. La coppia apre un botta e risposta con Diouf e Gabas, ma Cantù trova anche i canestri di Giulio Maria Papi per l’allungo (sei punti consecutivi per lui). Arrivano anche quattro punti del giovane Lorenzo Bassoli e Cantù chiude il quarto sul più 17 (21-38).

La terza e la quarta frazione sono normale amministrazione per i biancoblù, che alla mezz’ora firmano il più 27 (30-57) e poi vincono per 37-74. Sono Carossino e Papi a prendere per mano i canturini e portarli al successo con ben 43 punti in due.

Il commento del coach biancoblù Daniele Riva: «Sono molto contento del risultato e soprattutto per la prestazione dei nazionali italiani - spiega -. I ragazzi hanno messo in campo quello che stiamo preparando da mesi. Sono soddisfatto, nonostante qualche sbavatura, che ci può comunque stare in una partita così senza grande tensione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA