UnipolSai si gode il giardino di casa «Noi come la Juventus, affamati»
Giulio Maria Papi (Foto by Fabrizio Diral)

UnipolSai si gode il giardino di casa
«Noi come la Juventus, affamati»

Domani sarà di nuovo campionato per la squadra tricampione in carica

Archiviato il successo in Supercoppa Italiana, la UnipolSai Briantea84 è pronta a tuffarsi nel nuovo campionato di serie A 2018/2019.

Ci sono da difendere lo scudetto, la Coppa Italia e il sogno della Coppa dei Campioni. Un’altra stagione esaltante, dunque, per una società che domina incontrastata in Italia da tre anni e che è sempre più parte integrante dell’elite continentale della pallacanestro in carrozzina.

L’allenatore Marco Bergna, al quarto anno consecutivo sulla panchina biancoblú ci spiega come si riparte dopo un triennio di grandi vittorie. «Siamo partiti nel migliore dei modi, perché abbiamo vinto con autorevolezza la Supercoppa con il Santo Stefano - conferma - Una partita in cui la squadra ha giocato veramente bene. Un gruppo che ha subito dimostrato grande solidità e concentrazione, anche se venivamo da soli 15 giorni di preparazione. Non abbiamo mai avuto cali e questo è un ottimo segnale. Siamo una vera famiglia. Stiamo lavorando duramente, tutti insieme, e il lavoro alla fine paga sempre. Sì, abbiamo ancora tanta fame di successi».

Ora la serie A con la classica domani sul campo del Santa Lucia Roma. Una gara che si prepara da sola? «Ripeto, siamo affamati, la nostra voglia di ripeterci e fare sempre meglio non è venuta meno - sottolinea - È presto per analizzare chi sarà la contendente al titolo, ma sappiamo che tutte daranno il massimo per metterci in difficoltà. Siamo come la Juventus, tutte contro di noi daranno il 110% e noi dovremo sempre fare meglio degli altri, consci delle nostre qualità e della nostra forza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA