Venezia è troppo più forte  Cantù sonoramente sconfitta
Jaime Smith contrastato da Peric nel corso del match d’andata tra Cantù e Venezia

Venezia è troppo più forte

Cantù sonoramente sconfitta

La capolista ha sempre condotto il match, chiudendolo in pratica già nel corso del terzo quarto. Punteggio finale 107-83

Nulla da fare per la Pallacanestro Cantù nella trasferta del Taliercio di Mestre contro l’Umana Reyer Venezia. Troppo più forte la capolista, in controllo della gara sin dalle primissime battute. Per la Red October una prestazione da dimenticare il prima possibile per concentrarsi sul prossimo match interno, domenica prossima contro Torino. Finisce così 107-83.

Avvio subito in salita per la Red October: 8-2 al 4’ e 20-9 all’8’, con il quarto a chiudersi sul 28-16, dopo che gli ospiti hanno tirato 1/7 da tre.

Subito +14 interno (30-16) in apertura di seconda frazione, ma Cantù ha la forza di reagire e grazie alle iniziative in particolare di Cournooh e Thomas si riavvicina sul 38-32 al 16’. Gap invariato a un minuto dall’intervallo lungo (44-38), ma proprio in quell’ultimo giro di lancetta Venezia piazza un 5-0 per il 49-38 di metà gara. Ci sono 12 punti di Watt da una parte e 11 di Thomas dall’altra, con i biancoblù ancora alquanto imprecisi dall’arco dei 6.75 (2/14; al 40’ sarà 6/24).

Gap entro la doppia cifra al 23’ (57-48), ma poi a colpi di triple la Reyer scava un solco importante: 65-48 al 25’. E sulla sirena del terzo quarto il massimo vantaggio sul 79-56, con cinque orogranata già in doppia cifra.

Nel corso dell’ultimo quarto, Venezia ottiene anche 32 lunghezze di margine (93-61 al 34’).

Tra i campioni d’Italia in carica sei giocatori in doppia cifra, per Cantù da segnalare i 18 punti di Culpepper, i 15 di Thomas, i 14 di Smith e i 12 di Chappell.


© RIPRODUZIONE RISERVATA