Vitasnella per il colpo grosso
Coach Pino Sacripanti dà istruzioni a Marco Laganà, elemento ancor più prezioso vista l’assenza di Gentile

Vitasnella per il colpo grosso

Scontro diretto in proiezione playoff per i canturini apparsi ultimamente in crescita. Coach Sacripanti: «Hanno un quintetto di primissima qualità, ma noi ci crediamo»

Dopo aver festeggiato il Natale come meglio non poteva augurarsi dominando in trasferta il sentitissimo derby campano con Caserta, Avellino non ne ha più azzeccata una tanto che da quella splendida serata di Santo Stefano ha incassato quattro sconfitte di fila. In casa con Brindisi e Varese, fuori a Cremona e Venezia. Ora ha gli stessi punti in classifica di Cantù e lo scontro diretto è atteso per le 18.15 odierne al PalaDelMauro.

«Una sfida senza dubbio importante in proiezione playoff - confessa Pino Sacripanti - e qualora dovessimo andare sul 2-0 (all’andata successo biancoblù, ndr) ci troveremmo con tanta più fiducia addosso. La Sidigas sta attraversando un momento di difficoltà e dunque me l’aspetto particolarmente agguerrita. Avellino presenta una delle migliori coppie, per assortimento, fisicità, centimetri e talento, nel ruolo di ala forte (Harper, ndr) e centro (Anosike, ndr). Più in generale si tratta di una squadra con un quintetto di primissima qualità. Questi cinque, con l’aggiunta di Cavaliero, giocano tantissimi minuti».

Quanto alla sua Acqua Vitasnella «veniamo da due partite (Varese e Limoges, ndr) ben giocate - afferma il coach brianzolo - alla quale vorremmo dare continuità anche tramite una prestazione di ancor maggior equilibrio da parte di Laganà nel playmaking e una conferma dell’Hollis che ho visto contro i francesi. Resto fiducioso riguardo le potenzialità di questa squadra ma sono altresì preoccupato per il fatto che abbiamo lavorato molto per consegnare la leadership a Gentile. E non sempre le ciambelle vengono con il buco così come invece accaduto con i francesi. Nell’ultimo periodo ho notato un Laganà molto più continuo negli allenamenti e allora auspico che si giochi bene queste carte».

CLASSIFICA: Milano 28 punti; Reggio Emilia, Venezia 24; Sassari 22; Brindisi 20; Trento 18; Cremona 16; Pistoia, Avellino, Bologna, Cantù 14; Roma, Capo d’Orlando, Varese 12; Pesaro 6; Caserta 4.

IL TURNO: Openjobmetis Varese - Consultinvest Pesaro, Upea Capo d’Orlando - Granarolo Bologna, Sidigas Avellino - Acqua Vitasnella Cantù, Acea Roma - Umana Reyer Venezia, Enel Brindisi - Pasta Reggia Caserta, Banco di Sardegna Sassari - Giorgio Tesi Group Pistoia, Dolomiti Energia Trento - EA7 Emporio Armani, Milano Vanoli Cremona - Grissin Bon Reggio Emilia (2/2).

© RIPRODUZIONE RISERVATA