Lunedì 16 Gennaio 2012

Nave Costa, compagnia accusa comandante

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Sarebbero stati gli ''errori di giudizio'' del comandante della Concordia - sostiene la Costa Crociere - a provocare l'incidente davanti all'isola del Giglio che conta ad oggi cinque vittime accertate e ancora 17 dispersi. Si intensificano le ricerche, anche in vista di un peggioramento delle condizioni meteo.Intanto la scatola nera comincia a rivelare le sue verita'.Oggi conferenza stampa della Costa; nel pomeriggio a Livorno vertice col ministro Clini sui rischi ambientali legati al naufragio.

CNT

© riproduzione riservata