Giovedì 19 Luglio 2012

Borsellino, rabbia e dolore via D'Amelio

(ANSA) - PALERMO, 19 LUG - Rabbia e commozione in via D'Amelio a Palermo nel ventesimo anniversario della strage in cui morirono il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta. Il fratello Salvatore ha salutato la folla presente per la commemorazione spiegando che ''non siamo qui per un giudice morto, siamo qui per dei giudici vivi''. All'arrivo del presidente della Camera Fini i manifestanti hanno alzato le agende rosse al cielo rimanendo in silenzio in segno di protesta contro le istituzioni.

NE

© riproduzione riservata