Lunedì 13 Agosto 2012

Brasile, sindacati contro Dilma la rossa

(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 13 AGO - E' scontro fra i principali sindacati del Brasile e la presidente progressista, Dilma Rousseff, accusata d'aver tradito il mondo del lavoro per la linea dura assunta dal suo governo verso 350.000 dipendenti pubblici in sciopero da tre mesi in varie regioni del Paese. In un documento congiunto, la Centrale unica dei lavoratori (Cut, legata al partito della presidente, Pt) e la Forza sindacale (vicina all'opposizione) hanno bollato l'atteggiamento del governo come ''autoritario''.

XCL-LR

© riproduzione riservata