Sabato 18 Agosto 2012

Assange: Correa, asilo per no garanzie

(ANSA) - QUITO, 17 AGO - Il presidente dell'Ecuador, Rafael Correa, ha detto oggi in un'intervista radiofonica che il suo governo ha concesso asilo al fondatore di Wikileaks, Julian Assange, rifugiato nell'ambasciata ecuadoregna a Londra, per evitare la sua consegna alla Svezia. Paese, quest'ultimo, dal quale "non sarebbe garantita la sua non estradizione verso un paese terzo", gli Stati Uniti, dove Assange - a parere di Correa - rischia di "essere condannato a morte o all'ergastolo".

FD

© riproduzione riservata