Mercoledì 29 Agosto 2012

Procreazione:Bagnasco, tema da ripensare

(ANSA) - GENOVA, 29 AGO - "Bisogna ripensarci a livello nazionale, sia di tecnici sia di esperti, sia per merito sia per metodo perché non si è passati attraverso la magistratura italiana: c'é stato un suo superamento, un surclassamento. E' singolare". Lo ha detto il presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, in merito alla procreazione assistita. Parole che arrivano all'indomani della sentenza della della Corte di Strasburgo che ha "bocciato" la legge 40 relativamente al divieto di diagnosi preimpianto.

BOS

© riproduzione riservata