(ANSA) - ASTI, 31 GEN - Finisce in tribunale, ad Asti, il caso di una donna di 41 anni in coma dallo scorso giugno dopo un intervento a un ginocchio. L'avvocato Gian Franco Toppino ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica contro quello che i famigliari della donna ritengono un caso di presunta malasanita'. Dopo l'operazione, la paziente ha avuto un arresto cardiaco. Ricoverata per due giorni all'ospedale di Alessandria, e' tornata ad Asti ed e' tuttora in coma con danni irreversibili al cervello.