Addio Shanberg, reporter Killing Fields

Addio Shanberg, reporter Killing Fields

(ANSA) - NEW YORK, 9 LUG - Sigaretta sempre in bocca, macchina fotografica al collo e il taccuino in mano. Corrispondente al fronte per il New York Times durante la guerra del Vietnam, e autore nel 1980 del libro "La morte e la vita di Dith Pran" sulla tragedia della Cambogia nelle mani dei Khmer Rouge, Sydney Shanberg e' morto di infarto a Poughkeepsie nello stato di New York: aveva 82 anni. Pluripremiato: dopo il George Polk Awards per eccellenza in giornalismo, nel 1976 aveva vinto il Pulitzer. Ma Sydney Shanberg, che fu amico di Tiziano Terzani conosciuto durante l'esperienza di Indocina, e' ricordato soprattutto per quel libro, da cui nel 1984 il regista Roland Joffe trasse il film premio Oscar "Urla del Silenzio" (The Killing Fields), nato dal senso di colpa di aver abbandonato in Cambogia il suo assistente Dith Pran. Tenace, ostinato, senza paura, diffidente delle autorita', con un cuore. "L'ideale del corrispondente di guerra", lo ha ricordato oggi il New York Times. (NDR. nella foto una scena del film).


© RIPRODUZIONE RISERVATA