(ANSA) - ISTANBUL, 1 FEB - Se la Russia continuerà a violarelo spazio aereo della Turchia, come Ankara sostiene abbia fattodi nuovo venerdì scorso al confine con la Siria, allora dovrà"affrontare le conseguenze" perché "le regole d'ingaggio sonostate comunicate preventivamente". Lo ha detto il ministro degliEsteri di Ankara, Mevlut Cavusoglu, ribadendo gli avvertimentigià lanciati dal presidente Recep Tayyip Erdogan. La Russia ha però negato con decisione la violazione.Secondo Cavusoglu il rifiuto delle responsabilità è una"attitudine tipica" del Cremlino: "Non vediamo la Russia solocome un vicino. La vediamo anche come un importante partner.Vogliamo normalizzare le nostre relazioni, ma perché questoavvenga non bastano passi unilaterali". Ankara e Mosca sono aiferri corti dall'abbattimento del jet russo il 24 novembre alconfine con la Siria.