(ANSA) - LONDRA, 1 SET - La premier britannica Theresa May haribadito senza mezzi termini l'impegno a ridurre gli ingressidegli immigrati Ue nel Regno Unito dopo la Brexit. Lo mettono inrilievo sulle prime pagine diversi giornali all'indomani dellariunione di governo ai Chequers, la residenza di campagna delprimo ministro. Il controllo dei confini deve avvenire nelleintenzioni dell'esecutivo ''ad ogni prezzo'', anche se questoavesse un impatto nelle trattative con Bruxelles sugli accordicommerciali con l'Europa. Sebbene non sia ancora chiaro quali saranno i vincoliintrodotti agli arrivi dall'Ue, il Guardian già denuncia uncrescente clima di odio razziale alimentato dalla Brexit. Ecresce la tensione fra i cittadini Ue che cercano di assicurarsiuno status nella Gran Bretagna della Brexit. Si sta quindiassistendo al boom nelle richieste di residenza da parte diquanti vogliono essere 'regolarizzati' prima che entrino invigore le misure restrittive promesse dalla May.