Giovedì 30 Maggio 2013

Confiscati beni a fratelli Pellegrino

(ANSA) - GENOVA, 30 MAG - Il patrimonio riconducibile ai fratelli Michele, Giovanni, Maurizio e Roberto Pellegrino, imprenditori del settore del movimento terra e considerati legati alla 'ndrangheta, stimato in 9 mln di euro, e' stato confiscato dal tribunale di Imperia su richiesta della Dia. Per i quattro e' stata decisa la sorveglianza speciale per 5 anni con obbligo di soggiorno. Dagli accertamenti e' risultato che i Pellegrino sono legati a persone affiliate alla cosca Santaiti-Giuffre di Seminara, nel reggino.

© riproduzione riservata