Lunedì 25 Agosto 2014

Donna decapitata, agenti si sono difesi

(ANSA)- ROMA, 25 AGO - Gli agenti intervenuti ieri nella villa dove è stata decapitata una donna sono stati "costretti ad esplodere colpi d'arma da fuoco nei confronti del 35enne per difendersi dai fendenti a loro indirizzati". Lo precisa la Questura di Roma a proposito dell' uccisione dell' uomo, sottolineando che le indagini continuano. La villa è stata sequestrata. Il suo proprietario ha detto: "Non mi sarei mai aspettato una cosa del genere, non avevo sospetti su di lui quando l'ho ospitato".

© riproduzione riservata