Firme M5S, Nuti e Mannino non rispondono

Firme M5S, Nuti e Mannino non rispondono

(ANSA) - PALERMO,28 NOV - Sale a 13 il numero degli indagati dal pm di Palermo per le firme false alla lista del M5s alle comunali. Oltre ai 10 nomi risultano iscritti nel registro degli indagati Pietro Salvino, marito della deputata nazionale Claudia Mannino, la parlamentare Giulia Di Vita, e Riccardo Ricciardi, marito della deputata nazionale Loredana Lupo, sentita nei giorni scorsi, però, come persona informata sui fatti. I deputati Claudia Mannino e Riccardo Nuti si sono è avvalsi della facoltà di non rispondere davanti ai pm che li avevano convocati per l'interrogatorio. Stessa scelta ha fatto il marito di Mannino, Pietro Salvino, attivista del movimento recentemente indagato, e il cancelliere del tribunale Giovanni Scarpello. Finora si sono sottoposti a interrogatorio solo l'attivista Vita Alice Pantaleone e il deputato regionale Giorgio Ciaccio che nei giorni scorsi ha raccontato ai magistrati i particolari della vicenda firme false alla lista grillina delle comunali del 2012. Gli interrogatori proseguono nel pomeriggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA