Mercoledì 18 Giugno 2014

Iovine, struttura per corrompere giudici

(ANSA) - NAPOLI, 18 GIU - 250 mila euro versati a un giudice e un avvocato per 'aggiustare' un processo in appello relativo a un duplice omicidio: è quanto rivelato dal pentito dei Casalesi Antonio Iovine in un interrogatorio depositato oggi dai pm della Dda. Secondo Iovine, esisteva una "struttura che girava per il tribunale di Napoli" per corrompere i giudici. I casi di presunta corruzione sono stati trasmessi, secondo quanto si è appreso, alla procura di Roma, competente a indagare sui magistrati partenopei.

© riproduzione riservata