La Loi du Marché, poveri contro poveri

La Loi du Marché, poveri contro poveri

(ANSA) - CANNES, 18 MAG - Il mondo grigio, ma dignitoso di Thierry (un gigantesco Vincent Lindon, in odor di premio), operaio disoccupato che accetta a un certo punto un lavoro indecente che mette 'poveri contro poveri'. Ma nonostante questo l'uomo applica la sua piccola resistenza. Questa la storia di La Loi du Marché, film francese di Stephane Brizé, in concorso al Festival di Cannes, applaudito alla prima stampa. "Non è stato pensato come film politico", spiega il protagonista. "Parla della dignità di classe".


© RIPRODUZIONE RISERVATA