Giovedì 22 Agosto 2013

Manning: sono donna, chiamatemi Chelsea

link

(ANSA) - NEW YORK, 22 AGO - Bradley Manning, il soldato Usa condannato a 35 anni per il passaggio di documenti a Wikileaks, dice di essere una donna e vuole vivere come tale con il nome di Chelsea. ''Voglio essere essere sottoposto a una terapia di ormoni il prima possibile. Mi auguro che appoggerete la mia transizione. Chiedo che a partire da oggi mi chiamiate con il mio nome femminile, Chelsea'', afferma Manning in una dichiarazione a Today Show di Nbc.

© riproduzione riservata