Menarini:no risarcite Asl,non c'è truffa

Menarini:no risarcite Asl,non c'è truffa

(ANSA) - FIRENZE, 9 SET - E' la mancata contestazione delreato di truffa nei confronti dei vertici della Menarini,condannati oggi dal tribunale di Firenze, la causa del mancatorisarcimento alle diverse aziende sanitarie che si eranocostituite parti civili al processo. Lucia e Alberto GiovanniAleotti, figli dell'ex patron del Gruppo farmaceuticofiorentino, Alberto Sergio Aleotti (morto nel 2014), è statocontestato il riciclaggio dei soldi portati all'estero dal padree i collegati reati fiscali, ma non il reato di truffa. Reatoche era stato contestato all'ex patron, ma per il quale,scrivono i giudici è "insufficiente la prova del delittopresupposto e che, pertanto, il fatto sussista". Lucia e AlbertoGiovanni, tra l'altro, sono stati assolti, perchè il fatto nonsussiste, anche dall'accusa di riciclaggio delle sommeprovenienti dal delitto di corruzione per il quale il padre erastato condannato dal tribunale di Napoli nel 1997.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}