Migranti: via al processo scafisti Aylan

Migranti: via al processo scafisti Aylan

(ANSA) - ISTANBUL, 11 FEB - Si è aperto stamani a Bodrum, sullacosta occidentale della Turchia, il processo contro due sirianiaccusati di essere gli scafisti del naufragio nel mar Egeo incui morì il piccolo Aylan Kurdi, il bimbo curdo-siriano di treanni la cui foto sulla spiaggia dopo l'annegamento ha sconvoltoe indignato il mondo. Davanti al giudice con l'accusa di"traffico di esseri umani" e "omicidio volontario plurimo" cisono Muwafaka Alabash e Asem Alfrhad, per cui il procuratoreAkif Tasdemir ha chiesto una condanna a 35 anni ciascuno. I duecittadini siriani sono sospettati di aver organizzato il viaggiodel gommone di Aylan diretto all'isola di Kos la notte del duesettembre scorso, finito in tragedia come tanti altri sullarotta tra Turchia e Grecia. Oltre al piccolo, nel naufragiomorirono anche la madre Rehan, il fratellino di 5 anni Galip ealtre due persone. Le indagini sulla vicenda proseguono perchéle autorità turche sospettano la complicità di altre seipersone, tra cui quattro turchi, ancora a piede libero

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}