Papa,mondo non distolga sguardo da Siria

Papa,mondo non distolga sguardo da Siria

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 29 SET - "Al di là deinecessari aiuti umanitari, ciò che oggi i nostri fratelli esorelle della Siria e dell'Iraq desiderano più di tutto è lapace. Non mi stanco perciò di chiedere alla comunitàinternazionale maggiori e rinnovati sforzi per giungere allapace in tutto il Medio Oriente e di chiedergli di non guardaredall'altra parte". Lo ha detto il Papa nell'incontro con leorganizzazioni caritative che operano in Siria e Iraq. Il Papa ha anche ringraziato e incoraggiato "le istanzeinternazionali, in particolare le Nazioni Unite, per il lavorodi sostegno e di mediazione presso i diversi Governi, affinchési concordi la fine del conflitto e si ponga finalmente al primoposto il bene delle popolazioni inermi. È una strada chedobbiamo percorrere insieme con pazienza e perseveranza, maanche con urgenza, e la Chiesa non mancherà di continuare a dareil suo contributo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}