Rischio processo per manager Bonatti

Rischio processo per manager Bonatti

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Se si fosse dato retta all'allarmelanciato dalla Farnesina sulla situazione critica in Libia e sesi fosse data massima priorità alla sicurezza forse la sorte deiquattro tecnici della Bonatti, sequestrati il 19 luglio del2015, sarebbe stata diversa. Due di loro, Salvatore Failla eFausto Piano, morirono il 2 marzo in un conflitto a fuoco trarapitori e milizie regolari nel corso di un trasferimento. LaProcura di Roma ha chiuso uno dei filoni di indagine e orarischiano il processo in sei per l'accusa di cooperazionecolposa nel delitto doloso, una fattispecie dell'omicidiocolposo. Indagato l'intero Cda della Bonatti, società parmenseche costruisce impianti oil&gas: il presidente Paolo Ghirelli ealtri tre componenti e il responsabile dell'azienda per la LibiaDennis Morson. Finito nel registro degli indagati del pm SergioColaiocco la stessa Bonatti in base alla legge sullaresponsabilità degli enti. L'avviso di chiusura indagine èl'atto che anticipa la richiesta di rinvio a giudizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True