Martedì 26 Agosto 2014

Sorella killer Eur, perdono gli agenti

(ANSA) - ROMA, 26 AGO - Laura Leonelli, sorella di Federico, il 35enne che ha decapitato una donna ucraina, prima di essere, a sua volta, ucciso dalla polizia, rivolge a "tutte le persone coinvolte nelle circostanze della morte" del fratello "dove avessero sbagliato, i sensi" del suo "perdono". La donna ha detto di provare "sconcerto, imbarazzo e pena" per ciò che ha compiuto Federico affermando di provare "orrore e dolore per quanto ha dovuto patire" Oksana Martseniuk.

© riproduzione riservata