(ANSA) - ROMA, 6 MAG - "L'addio di Civati è un atto che cideve far riflettere e non è liquidabile con una scrollata dispalle ma testimonia un malessere. Non condivido l'uscita dal Pdma il fatto che una persona che abbia preso circa 400milapreferenze alle primarie se ne vada deve far riflettere". CosìRoberto Speranza reagisce all'addio di Civati al Pd.