Venerdì 01 Agosto 2014

Spiagge: crollo a luglio, cali fino 70%

(ANSA) - ROMA, 1 AGO - La crisi ma soprattutto il meteo ''pazzo'' degli ultimi due mesi mettono in ginocchio gli stabilimenti balneari, che registrano cali delle presenze fino al 70% rispetto allo stesso periodo del 2013. Lancia l'allarme il Sindacato Italiano Balneari, che stima 400 milioni persi e 50.000 lavoratori giornalieri a casa. Unica nota positiva il ritorno dei turisti stranieri, specialmente tedeschi e austriaci, in Friuli Venezia Giulia e Veneto, che registrano comunque a luglio cali del 40% e del 15%.

© riproduzione riservata